Cos’è il Power Memory?

Power Memory è, soprattutto, un percorso nel quale imparerai a sviluppare quelli che definisco “superpoteri”. No, non diventerai un supereroe, ma riuscirai a memorizzare in poco tempo e con poca fatica tutte quelle nozioni che ti servono per uscire vincente da una sfida. Se sei uno studente, sai di cosa parlo: ti è mai capitato di passare interi pomeriggi sui libri, di cui alla fine ricordi poco o niente? La stessa cosa che accade quando segui seminari o partecipi ad importanti riunioni di lavoro: quando torni a casa ti ritrovi con una massa informe di appunti, che non ti aiutano a concentrarti sul focus del discorso.
Questo accade perché il metodo che hai appreso a scuola (leggi, sottolinea, ripeti) non è il modo più efficiente per conseguire il risultato. C’è una grande differenza fra l’essere efficaci ed essere efficienti e te lo dimostrerò con un semplice esempio.
Se devi falciare un prato hai due opzioni: utilizzare un paio di forbicine o ricorrere all’aiuto di una falciatrice. Nel primo caso, non c’è dubbio che alla fine il prato sarà perfettamente falciato, ma quanto tempo avrai impiegato per ottenere il risultato desiderato? Molto, troppo. Per non parlare delle energie impiegate, che saranno sproporzionate in relazione all’obiettivo raggiunto.
Se invece ricorri alla motofalciatrice, riuscirai a falciare il prato in tempi molto più brevi e con meno fatica.
Usando le forbicine sarai stato efficace, utilizzando la falciatrice, invece, sarai riuscito ad essere efficiente. Ecco, questa è la stessa cosa che accade quando devi studiare dati o nozioni: se non hai un metodo di memorizzazione adeguato, riuscirai comunque a superare quell’esame, ma sprecherai tanto tempo e tanta fatica.
Conosci il principio di Pareto? Messo a punto alla fine dell’ottocento dall’economista e sociologo italiano Vilfredo Pareto, il principio paretiano sostiene che il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti. Pareto arrivò ad enunciare questa legge empirica di natura statistica dopo aver constatato che, in quegli anni, il 20% della popolazione possedeva l’80% delle terre e, da allora, questo principio è stato applicato con successo nell’analisi dei fenomeni economici, nell’informatica e nel controllo della gestione aziendale.
Anche la vita di tutti i giorni non sfugge a questo principio, oggi conosciuto come “legge 80/20”: la maggior parte della gente utilizza il 20% dei propri abiti per l’80% delle volte, il 20% del contenuto di un libro è sufficiente per spiegare l’80% rimanente e il 20% del personale di un’azienda svolge l’80% del lavoro.
Applicando questo principio al metodo di studio, partendo quindi dal presupposto che il 20% dei concetti ci aiutano a capire meglio il restante 80%, ho cercato i migliori metodi di studio e memorizzazione, al fine di creare un efficiente strumento per studiare e ricordare dati e nozioni.
Nasce, quindi, Power Memory, un insieme di strumenti appresi nei miei lunghi anni di studio, affinché anche tu possa memorizzare e prendere appunti in modo efficace e organizzato. Quali sono questi strumenti? Eccoli!

1) Mappe mentali – il mio metodo preferito per prendere appunti, memorizzare, schematizzare, organizzare i tempi e presentare progetti.
2) Memotecniche – utilizzate da grandi geni della storia, come Pico della Mirandola e Cicerone, aiutano ad apprendere dati, nozioni, formule e lingue straniere in modo interattivo e divertente.
3) Lettura efficace – un metodo infallibile per ricordare i concetti fondamentali dei libri che leggiamo.
4) Organizzazione e programmazione.

VISITA I CORSI